EVENTI

15.05.2013

XXVII Caravella sotto il diluvio

Kermesse primaverile di riferimento per il calcio giovanile ligure, ma non solo, il Torneo Caravella, giunto alla sua ventisettesima edizione, si è confermato il fiore all'occhiello del Molassana presieduto da Giovanni Franini. Il numero uno rossoazzurro ci racconta come è andata. "èstato un Caravella bagnato, il tempo, inclemente ha colpito di Ca' de Rissi sei giorni su otto, nonostante le condizioni meteo abbiamo registrato un buon numero di spettatori e lo svolgimento dei calendari si è mantenuto bene o male in linea coi tempo preventivati, il livello tecnico non è stato eccelso ma abbiamo potuto assistere a buone gare e facendo una valutazione globale posso ritenermi soddisfatto anche se è normale che possa nascere qualche problemino in un torneo che conta più di 380 partite in una settimana, come un gol in meno in una classifica cannonieri. Fortunatamente durante l'ultimo giorno, quello delle finali, il tempo ha retto e le nostre gradinate, con una capacità di circa 800 persone, erano assiepate in ogni ordine di posto, questo rappresenta sempre un vero e proprio motivo di orgoglio, come quello di vedere tutti gli iscritti, soprattutto i più piccoli, felici e divertiti nel corso dell'intera manifestazione".
Franini analizza quello che è stato lo svolgimento di alcuni gironi. "La leva 1998 ha confermato le attese a livello di qualità. Il grande favorito, il Livorno, alla fine ha chiuso al quarto posto, mentre il Cimiano, ottima realtà lombarda, si è rivelato molto ostico ed è stato piegato soltanto ai rigori nella finalissima persa con la Sampdoria. Passando alle leve del Molassana posso dire che siano andate "benino", risultato che potevamo prevedere alla luce del periodo di rifondazione che stiamo vivendo volto a fare crescere ed educare al meglio i nostri ragazzi per preparali alla prima squadra, da sempre il settore giovanile è il nostro punto di forza".
Come di consueto non sono mancate le presenze d'eccezione. "Il 28 marzo abbiamo avuto il piacere di ricevere la visita del sampdoriano Enzo Maresca, è stato bello riabbracciarlo molti anni dopo la sua ultima apparizione al Ca' de Rissi, quando un suo gol fece trionfare il suo Milan nella finale/derby contro l'Inter. Il giorno della premiazione erano presenti molte figure rossoblucerchiate come Invernizzi, Pedone, Caroli, Annoni, Giovanni Re. La vera sorpresa è stata però la partecipazione del genoano Daniele Portanova, venuto a vedere alcuni compagni di suo figlio. Ringrazio tutte le autorità presenti che hanno sfidato le intemperie per prendere parte all'evento".
Vero e proprio motore del Caravella, il volontariato si è confermato indispensabile per lo svolgimento del torneo. "Le persone che aiutano il Molassana sono più che volontari ma parte integrante di questa società, meritano rispetto quelli che si sono presi ferie per aiutarci, chi è stato presente otto giorni su otto sino alla sera tardi, se il Caravella esiste ed è, lo dico senza presunzione, il torneo più bello del panorama ligure è solo grazie al loro contributo. L'esempio del nostro modo di vivere il calcio è dato dal tecnico della prima squadra Gianni Baldi che svestiti i panni dell'allenatore si è disimpegnato come cameriere, barista e cassiere, si è messo a totale disposizione, come tanti altri tecnici delle altre leve, per il bene del Molassana. Concludo ringraziando, doverosamente, i nostri sponsor, sempre pronti a darci una grossa mano".
Finito un Caravella l'ingranaggio si rimette subito in moto per la nuova edizione. "Quando finisce il Caravella iniziamo subito a lavorare per quello dopo, di anno in anno il nostro obiettivo è quello di migliorare ciò che è migliorabile, in quest'ottica il primo passo sarà perfezionare il funzionamento dell'impianto audio. Il Molassana lavora tutto l'anno per il Caravella senza dimenticare la prima squadra, il settore femminile e quello giovanile".

Le vincitrici 2013
Allievi 1996: Sestrese
Allievi 1997: Sestrese Giovanissimi 1998: Sampdoria
Giovanissimi 1999: Bologna
Esordienti 2000: Sampdoria
Esordienti 2001: Livorno

Nella foto: Piccoli campioni in erba
In alto, uno scatto di alcuni dei più giovani atleti in forza al numeroso settore giovanile del Molassana


noresult