RAPPRESENTATIVE

Di Fabio Lattanzio - 08.05.2015

Under 15 femminile Abruzzo presente

L'avventura della Rappresentativa abruzzese Under 15 Femminile è ripartita già da qualche mese con una serie di raduni e allenamenti, mirati a selezionare i migliori talenti emergenti tra le giovani calciatrici (nate dal 1° gennaio 2000) per formare una squadra competitiva e capace di battersi con le selezioni delle altre regioni d’Italia nel Torneo per Rappresentative regionali 2014/15.

A seguire i progressi e la crescita della Rappresentativa è il Delegato del calcio femminile regionale, Mauro Castagna, convinto che il lavoro di base - scuole e settori giovanili - sia la vera cartina tornasole per verificare lo stato di salute dell’intero movimento in Abruzzo. Con lui i dirigenti Sandro Lupi, Andrea D'Alesio e il selezionatore Marco Pompa, elementi insostituibili di uno staff tecnico-dirigenziale ormai molto specializzato e competente, dopo diversi anni di impegno sulla fascia di età interessata.

IL LAVORO SUL TERRITORIO
Come detto sopra, quest’anno i raduni di allenamento sono stati numerosi, ben sette, e sono serviti per visionare tutte le decine di calciatrici convocabili per la Rappresentativa. Il primo appuntamento si è tenuto a Roseto degli Abruzzi (25 marzo), seguito da Fossa (1° aprile), Scafa (7, 15 e 27 aprile), Pescara (22 aprile) e l’ultimo prima della partenza a Castelnuovo Vomano (6 maggio, in concomitanza con il Women’s Football Day). “Abbiamo cercato di valorizzare al massimo l’impegno delle società, premiando allo stesso tempo quelle individualità che hanno dimostrato di meritare a pieno la maglia della Rappresentativa regionale”, ha precisato il tecnico Marco Pompa, aggiungendo che “dispiace aver lasciato a casa molte ragazze promettenti ma siamo stati obbligati a fare delle scelte per ridurre il numero fino alla rosa definitiva di 16 calciatrici”. Soddisfatti anche i dirigenti e i collaboratori della selezione, che hanno potuto lavorare in sintonia col Comitato e con tutte le società coinvolte, tenendo conto anche delle specificità presenti nella regione.

UN TUFFO NEL TORNEO
Passando al dettaglio del torneo, iniziamo con l’analizzare il girone territoriale (“centro”) della fase preliminare in cui è stato inserito l’Abruzzo: la selezione di mister Pompa se la vedrà con le Marche, il Lazio, l’Umbria e la Toscana. Le gare si terranno il 9 e 10 maggio a Firenze su campi differenti (Centro Tecnico Federale di Coverciano; Centro di Formazione Figc-Lnd “Bruno Buozzi”). Come sempre accade per le categorie giovanili è molto difficile fare pronostici o porsi obiettivi, in quanto i valori in campo variano parecchio da stagione a stagione, seppure il criterio del bacino d’utenza regionale e del numero totale di tesserate difficilmente possono essere totalmente fuorvianti. E allora va detto sicuramente che le calciatrici laziali appaiono come le favorite, per blasone e per i valori che la regione esprime da diversi anni, risultando tra le realtà più in crescita dell’intero panorama nazionale. La Toscana, come è ovvio, avrà il vantaggio non trascurabile del fattore campo, e non sarà facile batterla. 

Ma l’Abruzzo, memore anche delle esperienze degli ultimi anni, non avrà paura di confrontarsi con le quattro avversarie del girone e, ne siamo certi, farà di tutto per ottenere il massimo e, chissà, anche una storica qualificazione alla fase finale della manifestazione. Sarebbe un traguardo molto positivo per tutto il calcio femminile abruzzese, e un riconoscimento per tutta la “squadra” - intesa nel senso più ampio - del Delegato Mauro Castagna.  

Campionati giovanili - GIOVANISSIME, IL SOGNO è COVERCIANO
Mantenendo il focus sull’attività giovanile femminile, segnaliamo l’importante manifestazione dedicata alla categoria Giovanissime in fase di svolgimento a maggio. Le società partecipanti sono sei: Castelnuovo Vomano, Femminile Chieti, Florida, Lanciano Calcio Femminile, Real Bellante e Vis Lanciano, e sono state divise in due gironi da tre squadre. La fase di qualificazione vedrà tre concentramenti (2, 16 e 23 maggio 2015, con un turno casalingo per ciascuna squadra partecipante). Al termine della fase di qualificazione si passerà alla fase finale - Campo Comunale di Scafa (PE), 30 maggio - dove si giocheranno le finali 5°/6° posto tra le terze classificate, 3°/4° posto tra le seconde e 1°/2° posto tra le vincenti dei due gironi di qualificazione.

Questa fase regionale, inoltre, non esaurirà l’intera manifestazione, in quanto la squadra che risulterà vincente andrà a rappresentare l’Abruzzo nella grande manifestazione nazionale del 7° Grassroots Festival (Coverciano, 20 e 21 giugno 2015) che metterà a confronto le varie squadre vincenti da tutta Italia. All’evento parteciperanno anche una delle 12 società invitate alla festa regionale “Sei bravo a... Scuola di Calcio”, selezionata secondo la classifica meritocratica, e una società del “Sei bravo a... Scuola di Calcio a 5”. Una grande occasione, dunque, che le sei squadre abruzzesi non vogliono lasciarsi sfuggire, un motivo in più per essere presenti e sostenere il calcio femminile giovanile, vera chiave di volta del movimento in rosa per quanto riguarda gli anni a venire.                       (f.l.)

                                       


noresult