EVENTI

17.04.2013

Trofeo Rocco lo spettacolo si rinnova

Il trofeo internazionale Nereo Rocco giunge alla sua 28esima edizione. Un record, un appuntamento che si ripete e si rinnova, quel "Città di Gradisca" intitolato a un mito del calcio italiano, che si alimenta nella passione di una città diventata modello di idee. Quelle idee e quella passione che continuano a vivere in persone come Franco Tommasini, ideatore del torneo e sindaco di Gradisca, o lo storico Presidente dell'Itala San Marco Franco Bonanno. Il 18 marzo, alla sala conferenze della Cassa di Risparmio di Gorizia, è stata l'occasione di presentare il torneo con il rito del sorteggio.
Il torneo, che partirà a fine aprile, ha svelato le sue squadre e, grazie alla cerimonia dell'estrazione dei gironi con tanto di accompiamenti, ha dato metaforicamente il via a questa 28esima edizione. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati del grande calcio questo torneo che ha visto esibirsi giocatori come De Rossi, Cambiasso, Raul fino all'ultimo talento, il colombiano dell'Udinese, Muriel. Insomma, a Gradisca c'è la passerella dei futuri campioni e per questo va ricordata l'enorme importanza e grandezza di questa manifestazione diventata un classico. Non a caso Franco Tommasini, durante la presentazione, ha detto: "Questo torneo dà lustro alla nostra regione ed è un dovere supportarlo. A volte ne parliamo troppo poco, ma non dimentichiamoci che questa manifestazione sportiva è conosciuta da tutti in Italia".
Il torneo vede ancora la partecipazione dei campioni del Colo Colo, da tre anni i migliori, e di nuovi club come il Verona oltre alle blasonate Milan, Udinese ed Empoli. C'è anche l'Etoile Lusitana, squadra senegalese scuola calcio di mister Mourinho, ma la novità assoluta è rappresentata dai giapponesi del Kashiwa Ryukej. Franco Bonanno ha ricordato le difficoltà nel realizzare una manifestazione dal così ampio respiro internazionale: "Una fatica che ci portiamo volentieri addosso - ha detto - grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio, la Regione, la Camera di Commercio, la Federazione e il Coni, istituzioni che ci permettono di realizzare questo evento. E grazie ai tanti volontari e alle Società che ci concedono i campi". Le gare del torneo si svolgeranno su ben ventidue impianti della nostra regione e anche a Cesarolo in Veneto.
C'è poi il Torneo delle Nazioni, giunto alla decima edizione come ha ricordato Verdimonti: "Il Nereo Rocco è il nostro papà ma il decimo anniversario del mundialito è importante. Dobbiamo ringraziare Giorgio Brandolin che nel 2004 ha avuto insieme a Tommasini l'intuizione di dimostrare che lo sport è anche fratellanza. Oggi sono rappresentati quattro continenti". Presenti alla cerimonia del sorteggio Franco Bonanno (Presidente Torneo Nereo Rocco), Sergio Orzan (Vice presidente Fondazione Cassa Risparmio), Claudio Verdimonti (Presidente Torneo delle Nazioni), Franco Tommasini (Sindaco di Gradisca), Giorgio Brandolin (Presidente Coni Fgv), Vincenzo Cisilin (Consigliere Regionale Figc), Enrico Gherghetta (Presidente Provincia di Gorizia), Franco Brussa (Consigliere Regione Fvg).


FOCUS SU > L'anniversario: le 90 candeline della pro Gorizia

17.04.2013
La Pro Gorizia ha festeggiato 90 anni di storia lo scorso mese. Una Società blasonata che ha ...

CONDIVIDI