COPPA BATTA

Di Salvatore Lucente - 12.04.2012

Triplete di Marcolivio e i "leoni" fanno l'en plein

Alla fine di una partita giocata a livelli altissimi da ambedue le formazioni in campo, i ragazzi della Asd Lions 2005 Potenza si aggiudicano la terza edizione della Coppa “Salvatore Batta”, istituita dal Comitato Regionale Figc-Lnd Basilicata  per onorare la memoria dello storico dirigente dell’Avis Policoro scomparso prematuramente e riservata alle formazioni che militano nei campionati di C2 di Calcio a Cinque.  La splendida cornice del Pala Ercole di Policoro (Mt) ha visto incontrarsi le due regine del girone B del campionato di Serie C2: la capolista Sporting Rivello e la sua diretta inseguitrice: i secondi dell'Asd Lions 2005 Potenza. 
Con  il 3-1 inflitto ai rivali dello Sporting, i potentini hanno completano così l’en plein di vittorie che ha segnato il loro cammino di Coppa Batta inscrivendo di diritto il proprio nome nell’albo d’oro della competizione.  

Una serata ricca di emozioni
E' stata una finale emozionante, che resterà alle cronache per le tante azioni d’attacco create dagli avanti di entrambe le formazioni e sventate dai rispettivi portieri, prima che Marcolivio, eroe della serata con la sua tripletta, sbloccasse il risultato in favore del Lions. Le due formazioni hanno onorato davvero la competizione con occasioni da una parte e dall’altra fino al momentaneo pareggio dello Sporting con Inchico nella ripresa. 
Ma alla fine sono stati premiati i Lions, mai domi, grazie a due ripartenze micidiali concretizzate ancora da Marcolivio. 
A fine gara, momento di commozione per la moglie di Salvatore Batta premiata con una targa dal Presidente del Comitato Regionale Basilicata Piero Rinaldi. Presenti anche il  Delegato regionale del Calcio a Cinque Pino Palazzo, il delegato provinciale per il Futsal di Potenza Enzo Albano e il  responsabile del settore arbitrale Abate che hanno distribuito coppa e medaglie alle due formazioni. 

Entusiasmo alle stelle
“Per questa vittoria che volevamo tanto ringrazio tutto lo staff dei Lions ed in particolar modo i ragazzi che ci hanno dato questa gioia” ha commentato a caldo il Presidente del Lions Potenza Rocco Bochicchio, soddisfatto per l’ottima prestazione e soprattutto per la vittoria finale. 
Un forte attestato di stima alla società viene dall’allenatore-giocatore Angelo Catalano. “La società ha grossi meriti, per questo voglio ringraziare il Presidente Rocco Bochicchio ed il dirigente Enzo Ruoti, due persone serie ed appassionate. Sono loro gli artefici principali di questa vittoria che rappresenta per noi, che da quest’anno cominciamo a lottare per le postazioni di vertice del campionato, l’obiettivo principale”. 
E' stata la vittoria del gruppo. “Anche quest’anno – spiega Catalano - sono partito con un gruppo nuovo che sono riuscito ad amalgamare  formando una squadra vera.  Un gruppo di gente seria e disponibile che ci ha creduto fin dall’inizio”. Una serata magica che resterà nella storia del Lions Potenza, per la quale il tecnico-giocatore ha una dedica particolare. 
“Voglio dedicare questa vittoria a Donato Telesca - prosegue Catalano- uno dei fondatori dei Lions. Lo scorso anno è stato allenatore di questa squadra ed oggi ricopre  ruoli dirigenziali. Per motivi personali non può essere sempre presente,  ma non ci fa mancare mai il suo sostegno”.
E la conquista della coppa Batta  può far sentire i suoi effetti anche in campionato. “Questo successo ci ha dato lo slancio – conclude Angelo Catalano -  per provare a vincere queste ultime partite di campionato, ma senza avere l’obbligo di arrivare al primo posto”. 
Alla festa si è unito, sportivamente, anche il Presidente dello Sporting Rivello che elogia il comportamento della sua squadra pur riconoscendo il valore degli avversari. “Arrivare in finale e perdere contro una formazione come i Lions – afferma Giovanni Martorano -  non è cosa di poco conto. I ragazzi hanno fatto il loro dovere, arrendendosi solo alla fine, contro una squadra costruita senza dubbio per vincere il campionato”. 


noresult