ARBITRI

15.02.2014

Sezione AIA di Merano: dal 1937 ad oggi

Nel primo dopo guerra a Merano troviamo solo l’arbitro Giovanni Zorzetto, al quale si aggiunge nel 1948 Vittorio Greguol, già arbitro alla IVa serie, proveniente da Modena, che organizza il primo corso arbitri: si forma così nel Meranese un nuovo gruppo di arbitri, che si incontrano presso il Bar Commercio o in abitazioni private. In quel periodo si distinguono Egidio Abram, Gino Munda, Nino Rosini e Carlo Sovilla, i quali nel 1957 ottengono la creazione di una sottosezione - affidata ad Egidio Abram - dipendente dalla Sezione di Bolzano, presso la quale intervengono alle riunioni tecniche.
La Sezione di Merano nasce e diventa autonoma nel 1960, ha una propria sede e da allora, sotto la sapiente instancabile guida dei Presidenti Francesco Ghirardello (che debutterà alla CAN A/B nel 1964) e Salvatore Sorrenti, diversi suoi elementi emergono a livello nazionale (Umberto Dorigoni, Dieter Zoeschg, Franco Truzzi, Adolf Pruenster, Erich Pirhofer, Franco Rossi, Mario Seppi e molti altri) per arrivare a Livio Bazzoli, approdato in serie A nel 1991 e poi arbitro internazionale. Doveroso ricordare l’infaticabile opera di Salvatore Sorrenti, commissario speciale CAN A/B, che ha diretto la Sezione per 16 anni dedicandovi ogni energia sino alla sua prematura scomparsa avvenuta nel novembre 1990.
Nella scia di Livio Bazzoli raggiunge successivamente la CAN “C” anche l’arbitro Christian Ciliberto. Al 30 novembre 2013 la Sezione ha un organico di 65 unità. Una Sezione in crescita a seguito degli ultimi corsi arbitri svolti, grazie all’iscrizione di aspiranti arbitri sempre in aumento.                    


noresult