SECONDA CATEGORIA

08.01.2014

Seconda E - San Lorenzo della costa quando il gruppo fa la forza

Un gruppo consolidato nel corso degli anni e i giusti innesti nel corso del calciomercato sono il cocktail su cui il San Lorenzo della Costa fa affidamento per ritornare subito in Prima Categoria. “L’anno scorso non abbiamo fatto i punti necessari per mantenere la categoria - esordisce il Presidente Alberto Balsi -. Se andiamo ad analizzare il motivo per cui questi punti non sono arrivati ci sono molteplici motivazioni: la prima è che, essendo una debuttante, abbiamo incontrato delle difficoltà; in seconda battuta va detto che nella fase finale del campionato ci sono stati risultati abbastanza singolari, diciamo così, che non ci hanno permesso di disputare i playout”. 
Ritengo che tutte le esperienze servano - prosegue Balsi -. Per esempio l’anno scorso ci è servito da stimolo, sentendoci defraudati dal fatto che non abbiamo potuto giocarci la salvezza fino in fondo. Ora abbiamo formato una squadra forte, non la più forte perché non mi piace dire che siamo i migliori, ma ritengo di avere una compagine che ha la possibilità di giocarsi la promozione in Prima Categoria e faremo di tutto perché ciò avvenga”. 
L’obiettivo del San Lorenzo della Costa è soprattutto quello di dare spazio a molti giovani: “Siamo sempre stati una squadra con l’età media molto bassa. L’anno scorso, in Prima, eravamo una delle squadre col maggior numero di ragazzi. Riteniamo che questo sia il nostro valore aggiunto, anche se, è vero, in certi casi paghi lo scotto dell’inesperienza, ma quest’anno siamo riusciti a bilanciare il gruppo con il giusto mix di gioventù ed esperienza. Il gruppo è la forza del San Lorenzo. Negli anni siamo riusciti a consolidare un gruppo che mantenesse un’ossatura centrale ben evidente. Siamo una squadra che si diverte agli allenamenti, spesso le sedute durano anche delle mezze ore in più, proprio come dev’essere in una squadra di dilettanti”.    


noresult