CALCIO A 5 FEMMINILE

Di Angela Colaprico - 21.05.2015

Primi verdetti stagione al top

Dopo una lunga ed entusiasmante stagione, è ormai tempo di verdetti nel Calcio a 5 femminile…o quasi. E sì, perché nel caso del campionato regionale, il prossimo incrocio si preannuncia combattutissimo dal momento che c’è in palio l’ingresso nel campionato di Serie A. A giocarsi l’accesso alla massima serie, saranno New Team Noci e Fovea Donia, vincitrici rispettivamente del girone B e del girone A. Un percorso straordinario quello compiuto dalle due finaliste che continuano a lavorare per arrivare al grande appuntamento. 

Gianni Romanazzi, giovane allenatore della team barese, non nasconde le proprie ambizioni: “È stata un’annata splendida e dopo aver dominato il girone B certamente non ci vogliamo accontentare. Ho chiesto alla ragazze di non abbassare la guardia e tenere la concentrazione alta perché la prossima gara vale una stagione intera”. Dall’altra parte, per l’ennesima volta, ecco la Fovea Donia, che per bocca del suo Presidente, Alena La Salandra, lancia la sfida. “Ci giochiamo l’accesso in Serie A per la seconda volta e speriamo bene. È stato un campionato tosto, in cui anche squadre come Real Sandos, Barletta, ma anche lo stesso il Ruvo, vere rivelazioni di questa stagione, avrebbero meritato qualcosa in più. Quel che è certo – ha proseguito La Salandra – è che nessuno ci ha regalato niente e questo risultato è solo il frutto del lavoro fatto da tutti noi. Il mio elogio più grande va alle ragazze, ancora una volta straordinarie”. 

Da non dimenticare poi la stagione del Sirio Taviano, terzo classificato, una medaglia di bronzo che inorgoglisce il Presidente Francesca Portaccio: “Un terzo posto inaspettato considerando le giovanissime new entry che ringrazio per essersi applicate e impegnate così tanto”, e del team fasanese tutto cuore e grinta Dona Style 21 che corre per ricordare Donatella De Blasio. Senza lo spirito del divertimento tutto si è riversato contro a livello di risultati – ha fatto sapere il capitano, Graziana Palmisano ma ci sentiamo comunque vittoriose per aver messo su una squadra in suo onore”.                    

SERIE A

Intanto la nuova Serie A Elite voluta dal Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5, che prenderà il via dalla stagione 2015-2016, arruola due squadre pugliesi: l’Italcave Real Statte, che ha raggiunto la qualificazione al massimo campionato già con diverse giornate d’anticipo, e il Real Five Fasano  di mister Michele Pannarale. “Solo due parole – ha esordito il tecnico di Triggiano – sono orgoglioso e felice. Orgoglioso per tutto il lavoro svolto, per tutti i sacrifici che ogni giorno abbiamo dedicato a questo campionato e felice per aver trasformato tutto questo in un successo. Un successo che ancora oggi non ci sembra vero. Siamo partiti per cercare una salvezza tranquilla e siamo arrivati nell’olimpo nel futsal. Un percorso di crescita davvero incredibile”. Raggiante anche il portiere del Real Five Fasano, Lucia Gelsomino, che con le sue parate ha dato un contributo fondamentale al raggiungimento di questo straordinario traguardo: “Sarà un’esperienza davvero unica e siamo pronte ad affrontarla con impegno ma soprattutto con lo spirito giusto, cioè quello di divertirsi sempre e comunque. Certo vincere è importante, ma lo è soprattutto divertirsi e gioire tutti insieme. La Serie A Elite è la massima categoria, un obiettivo a cui tutti aspirano e noi ce l’abbiamo messa davvero tutta per ottenerla”.