DELEGAZIONI PROVINCIALI

10.07.2013

Milano: la Spezia, la Milano che corre

È un momento piuttosto contradditorio quello del calcio dilettantistico nella provincia di Milano, segnato, come e forse più di altri, dalla crisi economica. Di tali difficoltà sono prova le recenti finali playoff: in Promozione sono uscite sconfitte sia l'Assago che l'Alcione e anche in Prima Categoria il Calvairate ha incassato un pesante 3-0 sul terreno dello Sporting Adda Bottanuco. Anche la Castellanzese, appartenente a Varese ma culturalmente vicina alla provincia meneghina, è caduta a Lomello. Chi, invece, pur avendo mancato il bottino pieno, ha fatto molto bene è l'Universal Solaro, protagonista nei playoff del girone A di Promozione. Ovviamente impossibile non citare l'Inveruno, trionfatore in Eccellenza.


In un panorama che presenta qualche scricchiolio, c'è però chi meritatamente fa festa. Parliamo de La Spezia, club cittadino con sede in viale Famagosta. La squadra azzurro-granata non solo ha vinto, ma ha dominato il girone L di Prima Categoria, chiudendo alla fine con 73 punti (frutto di 23 successi, 4 pareggi e 3 sole sconfitte), ben quindici in più della coppia Sporting Leb-Calvairate. Certo, non si è trattato esattamente di una sorpresa, in quanto i milanesi erano tra le squadre più accreditate ai nastri di partenza, ma vincere, anche da favoriti, non è mai facile. Il nuovo campionato di Promozione sarà dunque affrontato con l'obiettivo di ben figurare, ottenendo almeno una tranquilla salvezza, per poi costruire qualcosa di più importante che permetta di continuare la scalata.
I meriti sono tanti e spettano in particolare al Presidente Siani e al direttore sportivo Freni, impegnati in prima persona nella realizzazione di un nuovo modernissimo centro sportivo in quel di Famagosta (in quest'ultima stagione si è giocato, infatti, nel girone d'andata a Cusago e in quello di ritorno a Pero). Ma come dimenticare uno staff tecnico di primo livello, arrivato in massa dalla Rhodense. Provengono infatti dal club orange il tecnico Scicchitano (confermato per la prossima stagione), il tattico Deodato, il preparatore atletico Luca Ruggiero e il preparatore dei portieri Roberto Ruggiero. Società seria, staff competente e giocatori di valore come l'esperto portiere Bonito (anch'esso ex colonna della Rhodense), il difensore Fumagalli, il centrocampista Mello e la punta Valcalebre.


FOCUS SU > L' obiettivo: il ds Freni:

10.07.2013
Quando si fanno le cose per bene, investendo risorse importanti, è naturale e giusto che si c...

CONDIVIDI