ATTIVITA' GIOVANILE

Di Gaetano Talluto - 20.03.2015

Memorial Gebbia, PALERMO mattatore

La seconda edizione del “Memorial Salvo Gebbia”, sui tre campi del centro sportivo Santocanale di Palermo, ha riscosso un grande successo di pubblico, con entusiastica partecipazione di bambini e genitori. è stata una intensa tre giorni ideata e voluta da Roberto Russo, responsabile della scuola calcio dello Sport Village Tommaso Natale, coadiuvato da tutta la società e da tutti i tecnici, che si sono prodigati per rendere il torneo un esempio di organizzazione e puntualità, cosa che rende il centro di Tommaso Natale particolarmente orgoglioso e felice, perché Salvo Gebbia meritava un torneo che avesse una grande rilevanza. Va ricordato che Salvo era una delle migliori giovani promesse del Tommaso Natale, strappato alla vita ad appena 16 anni in un tragico incidente stradale a pochi passi dal centro sportivo. 

Cinquantatre le squadre in lizza, in rappresentanza di venti società; 102 le partite disputate e 17 i ragazzi premiati. Sono questi alcuni numeri di un torneo che ha reso felici i partecipanti e che ha visto il Palermo Calcio fare la parte del leone, con due vittorie ottenute sulle tre categorie nelle quali era suddiviso il torneo.

L´ importanza della manifestazione e l´affetto di tutta la società nei confronti della famiglia Gebbia meritava anche la presenza di Giacomo Tedesco, proprietario dell’impianto, che di buon mattino nella giornata conclusiva si è presentato presso il centro sportivo, reduce dalla gara interna disputata alla guida della formazione Berretti della Reggina, per tributare a Salvuccio il giusto onore, per stare accanto ai tanti bambini che si sono avvicendati sui tre campi e testimoniare il proprio affetto nei confronti del papà di Salvo, Fortunato Gebbia, anche lui presente e felice perché Salvo, sicuramente, ha osservato soddisfatto da una postazione privilegiata tutta la gioia e la lealtà delle formazioni partecipanti.

Il Palermo, come detto, ha fatto valere la propria superiorità vincendo entrambe le categorie alle quali ha preso parte: i Pulcini nati nel 2004 si sono imposti in finale sulla Ludos Alcamo, formazione che ha sorpreso per la qualità dei propri alfieri, mentre nella categoria principe, quella degli Esordienti del 2003, la formazione allenata da Salvatore Di Fresco ha prevalso sul Calcio Sicilia, vincendo con autorità e dimostrando una netta superiorità, come si conviene a una società professionistica. Nella categoria Piccoli Amici nati nel 2007 invece ha prevalso l’Eurocalcetto. 

Buono anche il bilancio delle formazioni di casa, ossia dello Sport Village Tommaso Natale, che in tutte le categorie hanno dovuto arrestare la propria corsa nelle semifinali, con qualche rimpianto in più per gli Esordienti 2003, sconfitti dal Calcio Sicilia dopo un confronto assai equilibrato.

Festoso l´atto finale, con la premiazione di tutte le società partecipanti e la consegna di alcuni riconoscimenti per i migliori portieri di ogni categoria (premiati dal preparatore Emilio Zangara), per il miglior giocatore e per coloro che si sono distinti in gesti di assoluta rilevanza per lealtà e sportività. “Ciao Salvuccio, u megghiu ‘i tutti” (il migliore di tutti): recitava così uno splendido ritratto del Salvo Gebbia fissato su uno striscione, con una foto che lo ritraeva felice dopo avere realizzato un gol.       


noresult