CALCIO FEMMINILE

19.06.2012

La crescita parte dai vivai

La spinta al movimento femminile regionale arriva dal basso. La classe di giovani promesse inizia a muovere i primi passi e a reggere il confronto con le altre regioni nonostante, proprio nel settore giovanile, il divario a livello numerico sia più ampio. Dopo aver accorciato il gap con la prima squadra, ora il delegato molisano Santina Pompermaier punta a costruire il futuro partendo dai vivai. La spedizione molisana al concentramento umbro valido come fase preliminare del Torneo per rappresentative under 15 ha fornito un'ulteriore iniezione di fiducia per chi lavora sul territorio.
Le ragazze allenate da Donato Tronca, infatti, sono tornate a casa con due sconfitte, ma anche con altrettanti pareggi. L'avere evitato l'ultimo posto del girone, lasciandolo peraltro a una regione più grande come l'Abruzzo, è un dato che certifica la bontà della direzione intrapresa. A Perugia, infatti,  il Molise si è fatto rispettare. L'esordio della squadra è stato contro le Marche, match terminato con un pirotecnico pareggio 4-4. Il match successivo è stato invece con l'Abruzzo e ha visto ancora una volta le ragazze impattare, anche se stavolta per 3-3
Due partite, queste, che hanno subito innalzato il tasso di entusiasmo all'interno del gruppo anche se, visti pure gli impegni ravvicinati, hanno limitato le riserve di energie. L'unica sconfitta pesante è arrivata contro il Lazio, team che ha chiuso il raggruppamento a punteggio pieno e che ha avuto ragione del Molise per 4-0. Onorevole, invece, la resa contro l'Umbria per 2-0 nel match di congedo. 
A mettersi in evidenza, con le sue prodezze, l'attaccante Gloria Marinelli, autrice di 4 reti. La giovane agnonese figlia d'arte (il papà, Mauro, è il commissario tecnico regionale oltre che mister della rappresentativa Juniores) ha confermato tutte le proprie doti che la portano a essere protagonista anche contro i maschi nei tornei giovanili di competenza. Un nome, quello di Marinelli, che sembrerebbe essere finito sul taccuino di Enrico Sbardella, allenatore della nazionale rosa under 17, che ha seguito da vicino le sfide del Molise e che a breve diramerà le convocazioni per uno stage che si terrà il mese prossimo al centro federale dell'Acquacetosa. 
"Sono soddisfatto e orgoglioso dei risultati raggiunti - ha commentato il tecnico dell'under 15, Donato Tronca -. Mi complimento con tutte le ragazze per il lavoro svolto. Diversi anni fa le nostre rappresentative, quando erano alle prime armi, hanno sofferto e sudato molto contro squadre di alto livello calcistico, ma hanno sempre affrontato ogni match a testa alta e con il massimo impegno. Ogni calciatrice sapeva dentro di sé di rappresentare la propria regione e di doverlo fare con orgoglio. Dopo anni di sacrifici e di sforzi siamo in grado di tornare a casa con dei risultati positivi. Questo è il segnale che qualcosa è stato raggiunto e che possiamo ambire a tanto altro ancora". 


FOCUS SU> La rosa

19.06.2012
ATLETE: Gloria Marinelli, Chiara Pasciullo, Valeria Iallonardi, Marcella Ricci, Annalisa Del Rosso, ...

CONDIVIDI