ECCELLENZA

16.04.2015

In Eccellenza solo D... passaggio

Una camminata trionfale nonostante i gravi problemi societari che hanno portato la squadra a chiudere il torneo in autogestione con la presidenza affidata addirittura a un calciatore, Luca Carbone. Eppure l’Isernia ha confermato di essere in Eccellenza solo D… passaggio, come scritto sulle magliette celebrative sfoggiate dopo il 6-0 al Casalnuovo Monterotaro. Un vero e proprio dominio certificato anche dall’affermazione nella finale regionale di Coppa Italia dilettanti. L'Isernia torna in D e sul campo non c’è stata assolutamente storia. 

“Abbiamo coronato il lavoro di un anno - ha detto il tecnico Pierluigi De Bellis -. Tra mille difficoltà siamo stati bravi a crederci fino in fondo. Un plauso a tutti noi, è andata proprio come volevamo”. Una squadra tritasassi, quella dell’Isernia. Trascinata dai gol di Buonanno e Panico ma anche e soprattutto da un gruppo unito e cementato dalle difficoltà incontrate che ha fatto fronte comune con la tifoseria. Grande festa c’è stata in Piazza Celestino V dove ci sono stati anche i fuochi d’artificio. Ci sono state inoltre anche diverse iniziative per autofinanziare la squadra. 

Gli appassionati, insomma, stanno dicendo la loro anche se è chiaro che per il prossimo campionato di Serie D servirà ricostituire una società solida. Nel frattempo, però, sul campo la squadra ha fatto il proprio dovere, tagliando peraltro il traguardo con ben quattro giornate di anticipo. L'Isernia torna in Serie D, una categoria più consona a un capoluogo di provincia.          

         


noresult