SOCIETA'

Di Carmelo Lentini - 20.03.2015

Grotte... E vinci!

C'era una volta il Grotte che  negli anni Novanta rappresentò degnamente il calcio provinciale di Agrigento, militando nelle più alte categorie della Sicilia. Erano i tempi di Santino Lo Presti - oggi massimo esponente della Lnd in regione - Presidente grottese. Poi, inevitabile, avvenne il lento declino, sino alla rinuncia totale a fare calcio. Con la nuova denominazione Asd Grotte, quasi d’incanto il club rinasce nel 2014, con una nuova società che si è presentata ai nastri di partenza ovviamente nel campionato di base: la Terza Categoria. 

è questo un miracoloso esempio di puro associazionismo: un gruppo di amici, legati al mondo del calcio, sta costruendo qualcosa di importante per la cittadina dell’entroterra agrigentino. Vai a scrutare all’interno della squadra e scopri che questa è autarchica: tutti i giocatori sono residenti o nativi di Grotte ad eccezione di due, che abitano a Racalmuto, ossia a… Grotte, poiché i due centri si toccano! Ma chi sono i promotori di questo straordinario fenomeno? Presto detto, basta  rileggere l’organigramma societario: il Presidente Filippo Rivituso, il Vice presidente Stefano Licata, il segretario Salvatore Carlisi e il tesoriere Sesto Rivituso; fanno altresì parte del consiglio direttivo Carlo Mulè, Vincenzo Parrinello e Nicolò Zaffuto; quest’ultimo ricopre anche il ruolo di direttore tecnico. 

E la squadra? è formata da elementi locali di diverse estrazioni lavorative, dall’operaio al commerciante, dallo studente al professionista. Un mix di giovani e meno giovani, che hanno un solo obbiettivo, divertirsi. La rosa è abbastanza ampia e, malgrado un inizio non certo esaltante, il gruppo non si è mai disunito, anzi è sempre più che mai compatto e pronto a dare il meglio di se. 

Questa la rosa dei titolari, distinta per ruolo:

n portieri: Adriano Palumbo e Salvatore Todaro; 

n difensori: Alberto Alaimo, Salvatore Cimino, Leandro Cipolla, Andrea Cutaia, Antonio Maida, Giovanni Uccello e Salvatore Vizzini; 

n centrocampisti: Pietro Arnone, Giuseppe Cimino, Fabio Cipolla, Enrico Cutaia, Mirko La Mendola, Francesco Licata ed Aron Magro; 

n punte: Giovanni Brucculeri, Dario Campanella, Fabio Cipolla e Gaspare Destro. 

Funge da preparatore atletico Salvatore Costanza Scinta, affiancato da Piero Arnone.  

“Abbiamo presentato ai nastri di partenza un organico valido che sta adattandosi  al campionato di Terza Categoria, nel quale militano compagini molto organizzate e con velleità di promozione - spiega il giovane Presidente Filippo Rivituso -. Non abbiamo grilli per la testa, bensì coltiviamo una voglia matta di divertirci e misurarci a viso aperto con le altre formazioni della nostra provincia. Si tratta di un nuova esperienza che sto vivendo con grande passione assieme ai miei compagni di avventura. Il calcio ci mancava e adesso finalmente riusciamo a trascorrere una domenica diversa dal solito. Grotte ha una bella tradizione calcistica e il nostro progetto prevede il ritorno ai fasti di un tempo. La mia squadra sta soffrendo tantissimo la categoria, ma sono convinto che con l’aiuto di tutti riusciremo a centrare l’obbiettivo che ci siamo prefissati all’inizio, e cioè divertirci senza farci male, e far fare ai nostri giovani un po’ di esperienza”. 

E con questi presupposti, ogni domenica, la squadra si presenta in campo sempre con lo stesso impegno; non è peraltro un caso che dopo ogni partita prenda corpo ben volentieri il “terzo tempo”, dinanzi a un fumante vassoio di pizza o sfincione, quindi a uno di saporiti pasticcini.  Attualmente, il migliore realizzatore del Grotte è Gaspare Destro, ma ci sono suoi giovani compagni di viaggio che hanno iniziato a  segnare con incalzante frequenza  gol importanti, come Dario Campanella e Fabio Cipolla.                     


noresult