TDR 2015

Di (Rocco Leone) - 15.05.2015

Giovanissimi la forza del gruppo

Pochi giorni, ormai, ci separano dall’inizio del Torneo delle Regioni 2015. Dopo un lungo cammino di preparazione la Rappresentativa regionale Giovanissimi di calcio a 11, guidata dal commissario tecnico Luigi Polino, è pronta per la competizione  giovanile della Lnd che si terrà in Lombardia dal 30 maggio al 6 giugno. Per il Ct si tratta di un gradito ritorno visto che in passato si è già seduto sulle panchine di diverse Rappresentative sia di calcio a 11 che di calcio a 5 del CRB. “Confesso che oggi l’emozione è tanta - afferma Luigi Polino - la stessa del giorno in cui mi è stato affidato l’incarico. Tornare alla guida di una Rappresentativa, a questa età (sorride Polino ndr), mi riempie d’orgoglio. Per questo ringrazio il Presidente del CRB Piero Rinaldi e il Consiglio direttivo per l’opportunità che hanno voluto darmi”.

Il cammino di preparazione alla kermesse lombarda è iniziato da diversi mesi. Un percorso nient’affatto facile svolto con  passione e la serietà. “Abbiamo portato avanti un lungo screening cercando di muoverci in maniera estremamente capillare su tutto il territorio regionale alla ricerca dei migliori giovani di categoria - spiega il Ct -. Tutti i ragazzi presenti ai raduni ci hanno messo tanto entusiasmo e impegno e per questo vanno lodati, ma poi bisognava fare delle scelte. Cosa che ho fatto in piena autonomia tenendo presente quali fossero le soluzioni migliori per allestire un gruppo coeso e completo”. 

E la compattezza sembra essere uno dei punti di forza della Rappresentativa Giovanissimi di calcio a 11. “Se non c’è coesione non esiste una squadra - spiega Polino -. Pertanto siamo partiti da questa certezza per poi cercare di ottimizzare le doti tecniche di ognuno dei ragazzi che, tuttavia, devono essere sempre al servizio del collettivo”. 

Sul ruolo che la sua Rappresentativa potrà ricoprire nel TdR in terra lombarda, il Ct dei Giovanissimi del CRB non si sbilancia ma promette il massimo impegno. “Il Torneo delle Regioni ha mostrato sempre nelle passate edizioni un tasso tecnico elevato e grande competizione - conclude Polino -. Sappiamo che per ottenere un risultato positivo dovremo giocare sempre al massimo delle nostre possibilità cercando di sbagliare il meno possibile. Dobbiamo essere umili nell’affrontare i nostri avversari, ma senza mai essere timorosi. Giocheremo a viso aperto tutte le nostre gare sperando anche in un  pizzico di fortuna, che in competizioni come queste non guasta mai”.                 


noresult