TORNEO DELLE REGIONI

Di foto e testi di Antonello Lai - 09.05.2012

Giovanissimi - L' Appetito vien mangiandosi ...le mani

Tre minuti di follia, distrazioni fatali hanno messo in ginocchio i giovanissimi di Giovanni Paoni nella gara d'esordio contro il Friuli. Due gol in fotocopia di Barbui l'attaccante col cognome quasi sardo, che hanno bagnato le velleità della Sardegna facendola soccombere. Una frustata chiusa con un 3 a 0 finale che da subito ha diminuito le possibilità di qualificazione di Onali e Co. 

LA PRIMA VITTORIA
Il freddo del comunale di Salandra, nella seconda giornata contro il Molise, è servito a innescare la riscossa. I Giovanissimi di Paoni si devono riscattare del 3 a 0 dell'esordio. Cassitta, il torello dell'Olbia, allora ci prova subito, ma la sua palla termina di poco a lato.  è un'altra squadra, riposata nei reparti e più concreta in difesa. I primi sedici minuti di gioco ci raccontano cosa frulla nella testa alla Sardegna. Per imporsi sul Molise ci vuole un netto cambio di registro. Una grande determinazione e qui che i ragazzi di Paoni indossano i panni di squadra.  Nei primi dieci minuti Erittu & C. sono in grado di creare altre due occasioni. Con Arras che con il ginocchio supera l'estremo difensore Tomasso ma alza troppo la mira. Ma al 9' i Giovanissimi passano: Caruso sbaglia l'impatto sulla palla, in velocità, si butta Cassitta che con un tocco morbido scavalca Tomasso in uscita. è il vantaggio. La spinta offensiva dei sardi viene premiata ancora al 16' quando Onali (Latte Dolce) calcia una punizione a mezza altezza. La palla sola soletta, anche perché in troppi la guardano e basta, si insacca alla destra del portiere beffandolo. Al 28' il Molise rischia il naufragio quando Tomasso con un doppio intervento su Arras evita il terzo gol. Il Molise nel finale ha due opportunità con Marra al 34' e al 36' su cui tiri Diana non ha da pensare. Nella ripresa solo  un'azione può essere trascritta sui nostri taccuini è quella di Cassitta che potrebbe siglare la terza rete sarda ma ad un passo da Tommaso conclude alto.
I tre punti vengano come conclusione naturale di una coralità d'intento. I molisani si arrendono allo strapotere dei sardi ma la sorte, vista la concomitante vittorie dei carnefici friuliani, li esclude dal passaggio del turno. Questo a Chiaramonte contro la Puglia porta al blackout mentale. I giovanissimi escono sconfitti per 2 a 0. Un gran tiro da fuori che si insacca all'incrocio, e una punizione sempre sotto l'incrocio batte l'incolpevole Matzuzti.
Un segno i ragazzi sardi lo vogliono lasciare, per dar senso al loro torneo e per onorare la maglia. Lo si legge nei loro sguardi all'ingresso al campo di Ginosa, un sintetico fresco d'inaugurazione. 
La qualificazione ormai è compromessa ma l'onore no. Paoni mette in campo un undici equilibrato che con una doppietta del bomber Cassitta regala al Trofeo uno scossone. L'Emilia Romagna, che vincendo scavalcherebbe la capolista Friuli è battuta. Chessa e C. la eliminano dal Trofeo. 
Grande il tifo sugli spalti da parte dei parietà Friuliani che vedono il loro destino legato a questa gara. 
I sardi (classe 94-93), con un super Chessa e con Cossu in mediana, domano la voglia di primato degli emiliani rifilando loro, nei primi minuti della ripresa un uno-due micidiale. Ci pensa poi Maurizio Deiana a salvare il risultato con un intervento di piede al 90', dopo che con un rigore gli emiliani avevano accorciato le distanze. Al termine arriva l'ovazione friulana agli amici sardi che decreta il passaggio del turno da parte dei ragazzi del tecnico Barbieri. "Fosse durato un'altra giornata saremmo arrivati in finale - commenta a fine gara il tecnico Paoni  - i miei ragazzi? Un ritmo da Ferrari, peccato per quell'esordio"

Curiosità
Il Comitato Regionale che  fa da assoluto padrone del medagliere è il Veneto, che sfiora 30 trofei. Solo Lazio e Puglia possono vantarsi di aver vinto  almeno una volta in tutte le 6 categorie. Tre i comitati ancora all'asciutto, Basilicata, Molise e Trentino. 
La Sardegna ha vinto 4 volte. Nel 1997, nel 2002 con la doppietta la doppietta Allievi e Giovanissimi e nel 2009.

 


PROTAGONISTI > Maurizio Diana: la retroguardia di ferro che non prende gol

09.05.2012
SARDEGNA - MOLISE  2-0 SARDEGNA: Diana M.; Chessa (36' st Pisano), Murgia, Sotgiu, Diana ...

CONDIVIDI

PROTAGONISTI > Mattia Cassitta: due reti e un'ovazione:

09.05.2012
SARDEGNA - EMILIA ROMAGNA  2-1 SARDEGNA Diana M. 8; Chessa 7, Cau 6.5, Marongiu 7, Diana ...

CONDIVIDI