CAMPIONATI

Di Antonello Lai - 19.05.2015

Futsal Cagliari titolo e promozione

Termina con una roboante  vittoria per 7-4 una emozionante finale femminile tra il Futsal Cagliari e la Jasnagora. Grande pubblico e alla fine passa la squadra del patron Efisio Pisano. Una finale da batticuore, davanti a un pubblico da serie A. Non potevano chiedere di meglio Futsal Cagliari Femminile e Jasnagora - ma soprattutto il calcio a 5 femminile sardo - che si sono misurate al palazzetto di Elmas per il titolo regionale e la promozione nella serie superiore: dal prossimo anno, infatti, ci sarà una serie A elite a 16 squadre oltre a una seconda serie A a cui accede il Cagliari.

Dopo due tempi molto tirati l’ha spuntata la squadra allenata da Alessandro Piras, capace di rimontare clamorosamente una partenza lampo delle ragazze di Gianluca Fucci, che per due volte sono passate in vantaggio di due lunghezze (2-0 nel primo tempo e 4-2 nel secondo) ma non hanno poi capitalizzato. Il grande cuore e la forza d’animo di capitan Cuccu, della Gandini e delle ragazze in maglia bianca hanno piegato la resistenza della Jasna.

Poi è stata solo festa, ma anche lacrime e sconforto, davanti a un palazzetto diviso a metà, con striscioni bandiere e cori dal primo all’ultimo minuto. Il futsal delle donne non è nuovo a queste emozioni, anche nelle partite di campionato. Un'intensità e una partecipazione che hanno fatto appassionare tanti nel giro di pochi anni.

Il Futsal Femminile Cagliari aveva chiuso la stagione regolare con 182 gol all’attivo, 26 reti subite con 17 vittorie e una sola sconfitta. Esordio e primo successo per il sodalizio di Efisio Pisano, con dedica speciale a fine match da parte di mister Piras: “A Elisabetta Lombardi, una nostra giocatrice che per problemi familiari ha dovuto lasciare la squadra. Oggi il pensiero va anche a lei”.