IMPIANTI

17.01.2015

Firenze casa azzurra

Nella splendida cornice del rinnovatissimo Centro di Formazione Federale della Lnd, la nostra Nazionale Under 18 ha superato per 3-1 i pari età della Croazia in una partita amichevole ma dal punto di vista agonistico molto combattuta e avvincente per tutti i 90 minuti. Si trattava del primo esame “internazionale”, superato a pieni voti, del “Bruno Buozzi” di Firenze, denominato anche come la “Casa dei Dilettanti”, impianto inaugurato nel novembre 2013 dall’allora sindaco di Firenze Matteo Renzi e che è stato sede di tutte le più importanti manifestazioni dilettantistiche. Il terreno di gioco, in perfette condizioni nonostante la pioggia battente, ha contribuito al piacevole spettacolo che hanno regalato i protagonisti in campo; una cornice di pubblico davvero notevole, con circa 500 spettatori, il tutto coronato dalla convincente affermazione dei giovani azzurrini. 

Lo spettacolo è stato possibile anche grazie alla qualità del nuovo impianto, considerando le difficili condizioni metereologiche con piogge battenti e folate di vento improvvise che imperversavano il capoluogo fiorentino. Il tutto è stato impreziosito dalla presenza di tantissimi e festanti bambini della scuola calcio del Porta Romana, la società fiorentina che ha in gestione l’impianto, i quali hanno risposto con grande entusiasmo agli appelli del capitano azzurro Under 18, nonché giocatore della Fiorentina, Simone Minelli.  Presenze illustri sulle tribune del “Buozzi” per l’evento, dove ad assistere all’incontro c’erano il procuratore Furio Valcareggi e l’ex calciatore e attuale agente Fifa Oscar Damiani, oltre alle autorità presenti: dal Presidente del Comitato toscano della Lnd Fabio Bresci, all’assessore di Firenze per lo sport Andrea Vannucci, dal responsabile per il Settore giovanile e scolastico Paolo Mangini, fino al dirigente accompagnatore Figc e campione del mondo 1982 Giancarlo Antognoni. 

Superati gli esami regionali, nazionali e internazionali, il primo CFF della Lega Nazionale Dilettanti è diventato un punto di riferimento per tutto il movimento calcistico italiano e quindi ha acquisito “sul campo”, e con pieno merito,  il diritto di essere il nuovo quartier generale delle Nazionali giovanili italiane e la culla dei futuri campioni di domani. La Toscana e in particolare Firenze, dunque, con il centro di Coverciano per la Nazionale maggiore, e il complesso sportivo “Bruno Buozzi” per la promozione dell'attività dilettantistica e giovanile, si tinge sempre più di azzurro.   

      


noresult