TORNEO DELLE PROVINCIE

Di Damiano Montanari - 12.03.2015

Ferrara - il sogno di cenerentola

Padroni di casa, ma senza quell'autorevolezza e quella forza tecnica per fare la voce grossa con gli invitati. C'è attesa, ma anche qualche interrogativo, sulle selezioni Allievi e Giovanissimi della Delegazione di Ferrara che parteciperanno al prossimo Torneo delle Rappresentative Provinciali, in programma a maggio, ai lidi ferraresi. Una missione tutt'altro che semplice per la quale il Delegato Giovanni Aretusi ha scelto due uomini: Massimo Travagli e Nicola Finessi. Toccherà ai due selezionatori fare il massimo, rispettivamente, con la squadra Allievi e con quella Giovanissimi. Giocatori diversi, ma la comune ambizione di potere essere finalmente protagonisti. 

Per questo gli allenatori si sono già messi al lavoro, come spiega Massimo Travagli, che, nella sua avventura sulla panchina degli Allievi, sarà affiancato dal vice Villi Veronesi. “Il lavoro che abbiamo fatto - spiega Travagli - è a buon punto. C'è stata una buona selezione da cui è uscita una ventina di giocatori che conto di portare avanti fino al Torneo delle Rappresentative Provinciali”. Travagli e il suo staff sono riusciti a fare di necessità virtù in una situazione non proprio rosea. “Il nostro bacino di utenza - afferma infatti il selezionatore estense - è molto più piccolo rispetto a quello in cui possono cercare giocatori altre Delegazioni come, ad esempio, quella di Parma. Con queste premesse il nostro compito sarà quello di fare il meglio possibile per ben figurare”. 

Per questo è stato scelto Travagli, al suo primo anno sulla panchina degli Allievi dopo le esperienze alla Giacomense, al Molinella e all'Argenta, momenti formativi che hanno permesso al coach di consolidare le proprie certezze tattiche. “Al Torneo delle Rappresentative Provinciali giocheremo con il 4-4-2 che, all'occorrenza, potrà diventare un 4-3-3. Dipenderà da come risponderà la nostra squadra nelle amichevoli che disputeremo per prepararci alla competizione e alle caratteristiche degli avversari che incontreremo. In linea di massima credo comunque che adotteremo uno schieramento abbastanza lineare, anche perché, avendo poco tempo a disposizione, non potrò lavorare su qualcosa di specifico”. 

In cerca di gloria anche i Giovanissimi dell'allenatore Nicola Finessi e del suo vice Giorgio Bolognesi, candidati al ruolo di outsider, come spiega il responsabile delle Rappresentative ferraresi, Mario Ricci. “I Giovanissimi hanno iniziato a lavorare molto presto per assimilare meglio le indicazioni del selezionatore. Sappiamo che incontreremo corazzate importanti e che, come settore giovanile, siamo forse la Cenerentola della regione, ma potremo contare su buone individualità. Ho una discreta fiducia. Cercheremo di fare il meglio possibile”.          

           


noresult