IL PROTAGONISTA

14.11.2013

Capitani, bomber e lo scugnizzo

Il capitano, il capitano non giocatore, il bomber e l'apripista. Protagonisti del match, dentro e fuori dal campo. A cominciare da Stefano Iannotti, rimasto ai box per un cavillo burocratico. “Non giocare questa partita mi è dispiaciuto parecchio - confessa - ma ho voluto comunque stare con la squadra perché mi sembrava giusto dare il mio apporto in un momento così importante. Anche se vissuta da fuori, è stata un'avventura bella e affascinante e devo dire che il ruolo di capitano non giocatore che mi hanno voluto dare, mi è piaciuto. Ora, però, spero di potermi rifare quando questa squadra andrà a giocarsi le proprie possibilità in Europa, nel 2015”.

L'ALTRO CAPITANO
Dal capitano non giocatore a quello effettivo, che in mezzo al campo ha indossato la fascia. “Siamo stati davvero bravi - spiega Marco Brancati, centrocampista del Fonte Nuova - perché molti di noi non avevano mai giocato insieme e, invece, siamo riusciti a trovarsi subito in mezzo al campo. Con Panella, poi, mi sono trovato benissimo perché è un giocatore dai piedi buoni con il quale era difficile non intendersi, così com'era difficile non trovare l'intesa anche con gli altri, un gruppo di sono ragazzi con ottime qualità tecniche. è stata davvero una bella impresa, compiuta in uno scenario molto bello, che è servito, anche quello, a darci la giusta carica”.
A finalizzare la manovra è stato Diego Tornatore, calciatore che nel suo dna ha il gol stampato. Con Ciro Corrado c'è stata un'intesa che sembrava vecchia di anni. “Invece con lui abbiamo vissuto insieme soltanto un mese di ritiro quando eravamo a Sora”, confessa l'attaccante del Colleferro. “Però, quel poco che ci conoscevamo è bastato per trovarci in campo alla perfezione. I due gol? Beh, se penso che valgono una qualificazione in Europa forse posso dire che sono stati i più importanti della mia carriera”. 
Infine Ciro Corrado da Roccasecca, l'amico di tutti, ragazzo timido quanto veloce in mezzo al campo. “Che volete che dica? Sono felice, mi sono divertito e credo che un successo così nessuno lo potrà dimenticare”.   n


FOCUS SU > Quadri tecnici: il CR Lazio ha scelto gli allenatori per il TdR 2014

14.11.2013
Terminata la costruttiva esperienza con la Rappresentativa regionale del Comitato, Maurizio Rossi to...

CONDIVIDI