CALCIO A CINQUE

Di Salvatore Lucente - 12.04.2012

C1: Policoro inarrestabile

L'avevamo detto in tempi non sospetti, già alla fine del girone d’andata: se c’era una squadra, tra le pretendenti al primato, che aveva tutte le carte in regola per imporsi sulle altre e tentare l’allungo, questa era ed è oggi più che mai L’Eden Marinagri Policoro. E da allora, giornata dopo giornata, le ipotesi si sono fatte via via certezze. In serie positiva dal 3 dicembre scorso, quando alla 11esima giornata si è imposta con un sofferto 5-4 sul Cus Potenza, L’Eden Policoro ha totalizzato in questa striscia trionfale la bellezza di 11 vittorie e due soli pareggi: il 6 - 6 sul campo dell’Edilmetas Matera alla 14esima giornata ed il 4-4 maturato su quello del Maschito lo scorso 17 marzo. E così sotto i colpi di Celano, Gallitelli e Guida sono cadute, una dopo l’altra, le speranze di tutte le altre pretendenti: dal Real Maratea, uscito sconfitto dal PalaErcole con un perentorio 4 -2, al Progetto Tito piegato grazie ad un secco 2 – 0 alla 21esima. Una vera corazzata che raggiunge, con il 4 -1 rifilato al Circolo L’Alba lo scorso 24 marzo, la matematica certezza della vittoria in Campionato e con questa la promozione diretta in serie B. I numeri parlano chiaro: 18 vittorie su 23 incontri disputati e 9 punti di vantaggio sulla seconda Real Maratea a  tre gare dal termine. Dietro c’è una porta aperta per i play-off e non è facile capire chi sarà a varcarne la soglia. Il Real Maratea  sembra  la favorita: più che per i 5 punti di margine che ha guadagnato sul Progetto Tito ed i 6 sul Maschito, per il fatto che ha dimostrato di esserci sempre nelle partite che contano. Pur soffrendo terribilmente le trasferte, memorabili gli scivoloni contro Libertas Montalbano ( 8 - 6 alla 18 giornata) e soprattutto quello contro il Cus Potenza ( 7 – 3 alla 22esima) che ha nei fatti riacceso le speranze delle inseguitrici, nei match decisivi i marateoti hanno sempre fornito prestazioni brillanti. è stato, infatti, con il 6 -1 casalingo alla 19esima contro il Progetto Tito e la vittoria per 2 -3 alla 20esima giornata sul campo del Maschito che il Maratea ha scritto il proprio cammino. Guadagnando punti fondamentali e, ancor più, il diritto ad occupare il posto che occupa. A  tre giornate dal termine, ancora non è detta l’ultima parola, ma i marateoti hanno il loro destino in mano: Progetto Tito e Maschito possono solo provare a vincerle tutte e stare a guardare. Nelle ultime posizioni, la lotta si infiamma. Se la Libertas Montalbano ha, ormai, il suo destino segnato, il discorso è ben diverso per lo United Potenza che con 5 punti da recuperare su Circolo l’Alba e Quelli del Jonny Match può ancora provare a crederci. Occhi puntati, quindi, sulle ultime gare, solo una di esse potrà salvarsi. 


PROTAGONISTI > Mario Diliberto: In punta  di piedi

12.04.2012
Mario Diliberto è Presidente dell’Ass. Pol. L’Eden fin dalla sua fondazione nel l...

CONDIVIDI