RAPPRESENTATIVE

20.03.2015

Bolzano pesca il jolly nel Garda

La Rappresentativa Juniores del CPA Bolzano mette tutti in riga. Gli altoatesini del Ct Klaus Schuster si sono infatti aggiudicati il quadrangolare di Peschiera del Garda, riuscendo nell’impresa di piegare vere e proprie corazzate come la Lombardia e il Veneto, due “giganti” della categoria.

Il primo successo è arrivato in semifinale contro i ragazzi lombardi di Vincenzo Cogliandro, sconfitti 1-0. A decidere la contesa è stata una perla di Fanani al 23’ della prima frazione, che ha tentato la conclusione dai 20 metri e la sfera, come si suol dire, ha tolto le ragnatele dall’incrocio. Dopo un primo tempo giocato ad alto ritmo dai bolzanini, nella ripresa è uscita la Lombardia che ha provato a pareggiare ma ha dovuto fare i conti con la difesa avversaria e con il portiere Scuttari, decisivo in diverse situazioni, soprattutto a 5’ dallo scadere quando ha salvato il risultato con un grande intervento. E così, grazie a una prova di grande carattere, il CPA Bolzano è volato in finale dove ha trovato il Veneto, che a sua volta in semifinale aveva sconfitto la Rappresentativa del CPA Trento (4-0). 

Nella finalissima i ragazzi di Schuster hanno mostrato una grande voglia di vincere e ce l’hanno fatta ai rigori, dopo un bellissimo 2-2 nei tempi regolamentari. Gli altoatesini sono passati in vantaggio dopo 15’ grazie a uno splendido gol di Hannachi, che con un gran tiro nel “sette” da fuori area non ha dato scampo al portiere avversario. A inizio ripresa i veneti hanno trovato il pareggio, ma al 23’ hanno dovuto fare nuovamente i conti con l’ispirata formazione del CPA Bolzano, tornata a condurre al termine di una splendida ripartenza rifinita da Hannachi e conclusa in rete da Fanani. Il Veneto, però, è riuscito a impattare su rigore, portando così la contesa ai penalty. Dagli undici metri gli altoatesini hanno sciupato un solo tiro, mentre gli altri sono finiti tutti alle spalle del portiere avversario. Due, invece, gli errori del Veneto, che prima hanno colpito la traversa, poi hanno trovato sulla loro strada Colusso, decisivo con la sua parata. E così ad alzare al cielo il trofeo è stato il CPA Bolzano.

“In semifinale, abbiamo tenuto bene il campo nel primo tempo - commenta mister Schuster - mentre nella ripresa abbiamo sofferto la reazione della Lombardia. Il match è stato equilibrato, abbiamo spinto molto con i terzini e nella prima frazione abbiamo creato diverse palle-gol, segnando con Fanani. La finale è stata davvero intensa. Il Veneto è una squadra forte, noi siamo stati anche fortunati a trovare sempre per primi il vantaggio e siamo riusciti a mettere in difficoltà i nostri avversari giocando con aggressività e intensità, impedendo loro di ragionare”.  

Insomma, è stato proprio un bel successo, considerando che per molti ragazzi il girone di ritorno con le rispettive squadre deve ancora iniziare. “Devo fare i complimenti ai giocatori di Promozione, che non avevano nelle gambe neanche una partita di campionato. Eppure questo particolare non si è notato”.          

              


noresult