TORNEO DELLE REGIONI 2014

15.05.2015

Allievi e Giovanissimi obiettivo ben figurare

Dopo quasi due mesi di lavoro con le rispettive rappresentative, i tecnici Costa e De Sensi hanno entrambi le idee chiare sul gruppo dei venti che parteciperanno al Torneo delle Regioni – Lombardia 2015. Grazie, infatti, al lavoro preventivo svolto dalle Delegazioni Provinciali su tutto il territorio regionale, con oltre 600 giovani coinvolti tra raduni selettivi e gare ufficiali, per le selezioni regionali si è avuta molta più facilità nell’individuare giovani di valore e creare sin da subito un gruppo sul quale lavorare tatticamente e fisicamente. 

Si riparte dalle prestazioni dello scorso anno in Friuli Venezia Giulia dove non si è certamente brillato, per usare un eufemismo. La delusione dell’eliminazione al primo turno per tutte le categorie è ancora viva e dalle parole dei selezionatori traspare una certa voglia di riscatto, ben consapevoli tutti e due del valore delle proprie formazioni. Per quanto riguarda gli Allievi, Mister De Sensi ha previsto molti raduni, suddividendoli bene tra allenamenti ed amichevoli. “Il Torneo delle Regioni rappresenta da sempre un’opportunità per i nostri ragazzi di mettersi in mostra ed avere visibilità. Lo scorso anno non siamo riusciti ad esprimere il nostro valore ed il rammarico è stato davvero tanto. Quest’anno, in una vetrina importante quale potrà essere la Lombardia, centro del mondo grazie ad EXPO 2015, l’obiettivo sarà quello di dimostrare di avere un gioco, e che la Calabria non è la Cenerentola degli ultimi anni. Naturalmente in queste competizioni ci vuole sempre quel pizzico di fortuna necessaria affinchè il bel gioco possa tramutarsi in risultato. Ringrazio le Delegazioni provinciali che con il loro lavoro hanno agevolato e non poco le mie selezioni, ma parimenti ringrazio tutte le società che hanno preparato ottimamente i ragazzi, sia sotto l’aspetto fisico che sotto l’aspetto tecnico e tattico”. Con queste parole il tecnico della Rappresentativa Allievi ha idealmente lanciato il guanto di sfida: il 2015 sarà l’anno della svolta per le nostre selezioni.

Sulla stessa lunghezza d’onda il tecnico dei Giovanissimi, Mister Costa: “Quest’anno ci credo, e non lo dico tanto per dire; ho visto giovani con grande voglia, tecnica e senso tattico, alcune individualità importanti ed un gruppo che nel complesso mi dà ampie garanzie. La debacle di Lignano Sabbiadoro non si verificherà di nuovo: stiamo lavorando bene, il gruppo mi segue e nei diversi raduni svolti ho visto impegno e dedizione. Andremo in Lombardia ed affronteremo un girone di ferro contro Campania, Sicilia e Liguria: non sarà facile, certamente, ma dal punto di vista agonistico sono più che certo che i ragazzi metteranno in campo tutto quello che hanno dentro, con orgoglio e senso di appartenenza. Sanno benissimo che il Torneo delle Regioni è una vetrina importante, dove molti osservatori di squadre professionistiche sono pronti a selezionare il meglio e sono certo che qualcuno di questo gruppo avrà un futuro importante”. 

Così, dunque, i tecnici delle rappresentative Allievi e Giovanissimi ai quali si aggiungono le parole del Coordinatore delle Rappresentative, Federico Camerino: “Sto seguendo i raduni ed ho seguito con particolare attenzione il lavoro svolto dalle Rappresentative Provinciali che ha avuto il suo epilogo nelle finali giocate al Centro di Formazione Federale di Catanzaro: il “materiale” tecnico c’è e si è visto, ora tocca ai tecnici essere in grado di assemblare squadre competitive per un Torneo da giocare in maniera totalmente opposta rispetto a ciò che si è visto lo scorso anno. La fine dei campionati nel mese di aprile certamente rende difficoltoso avere delle rappresentative con condizioni atletiche importanti, ma è un problema che avranno tutte le delegazioni. Dovremo essere in grado di ottimizzare la preparazione: si sta lavorando in questa direzione e sono convinto che faremo un buon Torneo delle Regioni”.