MEMORIAL STRADELLA

22.07.2012

Al Marano la prima edizione

Circa dieci mesi dopo la scomparsa del consigliere regionale Piero Stradella sul campo della sua città natale, Quattordio, è andata in scena la finale del 1° "Memorial Stradella", torneo dedicato alla categoria Juniores, che il compianto consigliere apprezzava molto. La competizione era riservata alle seconde, terze e quarte classificate del campionato Juniores regionale conclusosi in aprile, quindi a tutte quelle formazioni rimaste fuori di poco dalla fase finale del campionato. Dopo una prima fase a quadrangolari e una seconda a triangolari, sono arrivati all'ultimo atto della competizione i ticinesi del Marano e gli astigiani del Colline Alfieri Don Bosco, due squadre che avevano terminato rispettivamente terza e seconda nei gironi B e G del campionato. 
La partita, giocata di fronte a una tribuna gremita, è scivolata via su ritmi piuttosto elevati: 90' divertenti e ben giocati che hanno premiato il Marano. Non prima, però, del vantaggio astigiano, giunto al 25' del primo tempo contro quello che al momento era l'andamento della gara favorevole ai ticinesi. Pregevole il calcio di punizione che il difensore centrale del Colline Lamattina infilava da una distanza considerevole.
La determinazione del Marano portava i gialloblu (in verde per l'occasione) al pareggio prima dell'intervallo. Era Sguazzini a girare in rete di testa un pallone da calcio d'angolo al 36'. Appena rientrati dagli spogliatoi, però, il Marano trovava la marcatura del 2-1, che sarebbe stata anche l'ultima: ancora su calcio piazzato, ma a parti invertite, era Capacchione a depositare la sfera alle spalle di Brustolin dopo 4' di partita. I generosi tentativi del Colline Alfieri sbattevano sul muro ben predisposto nell'ultima parte di gara dalla difesa del Marano, che poteva così incamerare il 1° Memorial Stradella. 
La premiazione è stata particolarmente intensa, con la consegna di un mazzo di fiori a Luigina Stradella, vedova del consigliere, da parte dei capitani delle due squadre. Contento della riuscita del torneo il Presidente del CR, Bacchetta: "Una bellissima competizione che ha onorato la figura di Piero Stradella, grazie al comportamento improntato alla correttezza da parte dei giocatori e delle Società che hanno partecipato a questa bella finale e in generale a tutto il torneo. La premiazione è stato veramente un bel momento, molto toccante". 
Soddisfatto Scialino, tecnico della squadra vincitrice: "Sono molto contento, credo che sia stata una vittoria meritata. Questa coppa è il giusto premio per una stagione da protagonisti: abbiamo chiuso l'andata al primo posto, poi un calo psicofisico ci ha impedito di trionfare in campionato". 
Dall'altra parte il tecnico astigiano Lo Manto analizza serenamente: "Peccato, ci tenevamo. Una partita bella e combattuta, specialmente nella ripresa dopo il loro vantaggio. Ha vinto il Marano che merita certamente un applauso, ma è stata una gara equilibrata e con un risultato opposto non avremmo rubato nulla".


noresult