MICROCREDITO

18.10.2013

Accordo CR Marche-BCC “Un salvadanaio per i club“

E' con grande soddisfazione che abbiamo siglato e intendiamo promuovere l'accordo fra il Comitato Regionale Marche e la Federazione Marchigiana delle BCC, per l'accesso ad un prestito, un microcredito sotto forma di mutuo, a supporto delle società. Una somma in prestito, per un massimo di 10 mila euro, a condizioni molto vantaggiose presso le sedi della Banca di Credito Cooperativo nelle Marche che le società della nostra regione potranno utilizzare come strumento di supporto economico sia per l'iscrizione ai campionati, sia per la partecipazione agli stessi”. Sono queste le parole espresse con orgoglio dal Vicepresidente del C.R. Marche Ivo Panichi a margine dell'incontro di fine Agosto utile a promuovere la convenzione con la BCC.
“L'idea è nata a livello nazionale - racconta Panichi -. Il Presidente  della Lega Nazionale Dilettanti Carlo Tavecchio ha avuto un primo incontro con il Presidente della BCC di Roma, una delle più grandi d'Italia. Da lì è sbocciato il primo fondamentale accordo nazionale. Successivamente, il Presidente Tavecchio ha stimolato i comitati regionali a stringere ulteriori accordi a livello regionale. Così noi ci siamo attivati per avere un incontro con la Federazione Marchigiana delle Bcc. Dopo diverse valutazioni, abbiamo trovato un punto di accordo sulla scia del documento firmato dal Presidente Tavecchio. E così eccoci qua ad annunciare e pubblicizzare questa importante opportunità per le società”.
“L'unico rammarico è che l'operazione è partita leggermente in ritardo rispetto ai tempi in cui sarebbe stato più utile alle società - seguita Panichi -. L'abbiamo siglato alla fine di Luglio, quando una parte di iscrizioni era già stata fatta. In pratica abbiamo iniziato a promuoverla concretamente alla fine di Agosto. L'iniziativa resta però valida e molto interessante in ottica futura. Mi piace definirlo come un salvadanaio che la BCC mette a disposizione delle società, che possono e potranno avvalersene nel momento opportuno”.
Nel dettaglio: “Si tratta di un microcredito, a cui le società potranno accedere, salvo poi restituire la cifra in 10 rate mensili.  Gli interessi sono molto vantaggiosi: appena il 5%. Molte società fanno fatica sia perché sono diminuiti gli sponsor, sia perché gli sponsor stessi talvolta non riescono a garantire il pagamento nei termini prefissati. Ecco allora che questo prestito torna utile alle società nel momento di difficoltà”.
Da sottolineare la volontà e capacità del Comitato marchigiano di adattare lo strumento alle esigenze. “L'obiettivo iniziale era quello di mettere il prestito a disposizione delle società per garantirsi l'iscrizione al campionato senza patemi, intendendo per iscrizione tutti i costi annessi e connessi all'iscrizione delle varie squadre di una società, come per esempio l'assicurazione dei tesserati - rimarca il Vicepresidente Panichi -. Poi, avendo stretto questo accordo più tardi rispetto all'inizio delle iscrizioni, noi sul nostro accordo abbiamo aggiunto la possibilità di richiedere la somma anche per la partecipazione al campionato”. 
Un grazie alla Federazione Marchigiana della BCC, rappresentata dal Presidente Bruno Fiorelli (nella foto in alto a destra). “Hanno aderito ben 19 Banche di Credito Cooperativo, che coprono interamente tutto il territorio regionale”. Dulcis in fundo: “Invitiamo le società a mettersi in contatto con la Bcc più vicina per meglio comprendere e approfondire le opportunità che questo accordo mette a disposizione del calcio marchigiano”.   


FOCUS SU> L'accordo: CONVENZIONE TRA LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO E LA LEGA NAZIONALE DILETTANTI

18.10.2013
E' davvero un importante accordo quello siglato recentemente tra le Banche di Credito Cooperativo As...

CONDIVIDI