COPPE

19.07.2012

A tavola si brinda in due

Due finali spettacolari hanno chiuso la Coppa Italia di Promozione "Trofeo Molten-Rokos" e la Coppa Piemonte Valle d'Aosta di Prima Categoria. Due manifestazioni appassionanti che, oltre a un trofeo prestigioso, mettevano in palio il primo posto nella griglia dei ripescaggi per la categoria superiore nella stagione ventura, e dunque di fatto due promozioni quasi certe rispettivamente in Eccellenza e Promozione. Posti di cui godranno Volpiano e Hone Arnad (al secondo salto di categoria consecutivo), impostesi rispettivamente su Virtus Mondovì e Usaf Favari.

Promozione
Al termine di un incontro piacevole e combattuto fino all'ultimo minuto il Volpiano ha superato la Virtus Mondovì nella finale andata in scena allo stadio "Luigi Barbieri" di Pinerolo davanti a una bella cornice di pubblico. I biancoblu di Nicola Ragagnin si sono imposti con un pirotecnico 4-3 sulla Virtus Mondovì, trascinati dal trio d'attacco Zitolo-De Paola-Menabò. 
Dopo un inizio di gara di marca monregalese e coronato dal vantaggio di Dalmasso, il Volpiano risponde subito con Menabò. Si va all'intervallo sull'1-1, poi a metà ripresa bastano quattro minuti per spaccare la gara. Dopo un'occasione sprecata dalla Virtus, il Volpiano trova il vantaggio con Zitolo e triplica dopo pochissimo grazie all'opportunismo di De Paola, che sfrutta al meglio un errore difensivo. Zitolo arrotonda sul 4-1, prima che il Volpiano si distragga negli ultimi 5' consentendo ai monregalesi di recuperare parzialmente con Jaku, ma solo fino al 3-4 finale. 
Soddisfattissimo mister Ragagnin, alla sua prima esperienza in panchina e già a segno con un trofeo: "Ero convinto di avere a disposizione un organico in grado di andare fino in fondo in coppa piuttosto che in campionato - spiega - e i ragazzi me lo hanno confermato. Questa squadra ha tanti, forse troppi alti e bassi, ma in una sfida secca può battere chiunque". 

Prima categoria
Ancora più rocambolesca la finale di Prima fra Hone Arnad e Usaf Favari. Sul neutro di Volpiano si sono fronteggiate la corazzata valdostana, costruita per vincere, e un gruppo di grande corsa e cuore come l'Usaf Favari, protagonista di una cavalcata incredibile. La differenza tecnica si è vista  solo a tratti, anzi le occasioni più clamorose sono state dei poirinesi, come il rigore di Favaretto (68') respinto da Pendezza. Lo 0-0 non sembrava volersi schiodare, poi all'89' Rondinella segnava su punizione. L'Hone Arnad però si faceva trovare impreparato e un minuto più tardi Gambino di testa mandava la gara ai supplementari. 
Con le squadre lunghissime, e comprensibilmente stanche, le occasioni fioccavano: anche l'Hone buttava via un penalty con Clerino (parato da Marconini), quindi in contropiede l'Usaf sciupava due colossali chance con Addiesi e Pani. La terribile lotteria dei rigori decideva infine la gara in favore dei più "freddi" valdostani, ma parlare di sconfitta per l'Usaf, seguita da tantissimi tifosi, non sarebbe appropriato, vista l'allegria mostrata dal gruppo di Marocco a fine gara nonostante il ko. "Abbiamo pagato un po' di stanchezza - ha detto il tecnico valdostano Fermanelli - ma credo che questa coppa sia un premio meritato. Nonostante le difficoltà in campionato (quarti nel gruppo C, ndr), non abbiamo mollato mai e la Società ci è stata sempre vicina". 
Una nota particolarmente lieta è stata la grande correttezza della partita, tanto che dopo la premiazione le due squadre hanno fatto una foto insieme per festeggiare la chiusura di una lunga stagione.

PROMOZIONE
Volpiano - Virtus Mondovì     4-3
VOLPIANO (4-4-2): Murano; Camoletto, Doria, Selvitano, Di Marino; Amoruso, S. Ferrero, Ariaudo, Zitolo (46’ st Cavazzana); De Paola (43’ st Armao), 
Menabò. All. Ragagnin.
VIRTUS MONDOVì (4-1-4-1): Giaccardi; Quaglia, Fresia Dotta (28’ st L. Tomatis), Curti, Viglione; Blua; Dalmasso, Costamagna (20’ st Grimaldi), F. Tomatis, Ferreri (32’ st Bertola); Jaku. All. Mellano.
ARBITRO: Croce di Novara.
RETI: pt 11’ Dalmasso, 14’ Menabò; st 18’ Zitolo, 21’ De Paola, 42’ Zitolo, 45’ e 47’ r. Jaku.
NOTE Ammoniti: Murano, Di Marino, Menabò, Giaccardi e Blua.

PRIMA CATEGORIA
Hone Arnad - Usaf Favari     5-4
HONE ARNAD (4-3-1-2): Pendezza; Conedera, Pession, Berger, Miassot; (28’ st Carere) Nicco (28’ st Arena), Rondinella (1’ sts Di Fresco), Borettaz; Padovan; Zocco, Clerino. All. Fermanelli.
USAF FAVARI (4-1-4-1): Marconini; Perrone (45’ st Gambino), Valentini, Calzolai, Tallano; Rey; Razzetti (21’ st Trovato), Favaretto, Orrù, Addiesi; Bissacco (36’ st Pani). All. Marocco.
ARBITRO: Borca di Chivasso.
RETI: st 44’ Rondinella, 46’ Gambino.
NOTE Pendezza respinge un rigore a Favaretto (23’ st). Marconini respinge un rigore a Clerino (4’ pts). Ammoniti: Conedera, Berger, Rondinella, Rey, Calzolai, Gambino.
SEQUENZA RIGORI: Trovato parato, Berger gol, Favaretto gol, Di Fresco gol, Tallano gol, Conedera gol, Pani gol, Padovan gol, Orrù palo.

SECONDA CATEGORIA
Sunese - San Domenico     4-2
SUNESE: Depentor, Di Marzo, Cattaneo, Brigatti, Cerri, Ramazzotti, Papa (33’ pt Seresin), Poletti, Carginale, Omodei Zorini, Devalli (10’ sts Badà). All. Cerutti.
SAN DOMENICO SAVIO ROCCHETTA TANARO: Bonino, Cisternino (41’ st Santangeletta), Marello, Capuano, Mittica, Pitetti, Giannicola, Borrelli, Mogos, Zefi (41’ st Zichi), Ubong (33’ st Fassone).
All. Sorrentino.
ARBITRO: Barbera di Casale Monferrato.
RETI: pt 40’ Giannicola, 47’ Poletti; st 21’ Giannicola, 51’ Carginale; pts 2’ Brigatti; sts 7’ Poletti.
NOTE Ammoniti: Depentor, Brigatti, Ramazzotti, Carginale, Omodei Zorini, Devalli, Capuano, Mittica e Mogos.

TERZA CATEGORIA
Fiano plus - Denso     1-4
FIANO PLUS (4-3-3): Saraceno; Oneglio (15’ st Blessent), Benedetto, Baima, Arminchiardi; Fassero, Rizzo (35’ st Gandelli), Rinaldi; Pitzalis (10’ st Prencipe), Frittella (30’ st Aseglio), Soffietti. All. Ragusa.
DENSO (4-4-2): Andreello; G. Macchi, Valletta, Allasia,Zizzo; Barbini, Brescia, Dell’Unto (39’ st Trimeliti), Petruzzelli; Vasi, Micalizzi (19’ st Bosco).
All. Panetta.
ARBITRO: La Rocca di Collegno.
RETI: pt 8’ e 28’ Vasi; st 7’ Vasi, 14’ Frittella, 22’ G. Macchi.


noresult